Tutti gli articoli

Mio marito è stato rapito e venduto a corredo di armi e apparecchiature elettroniche…

di Gianni Lannes

Un sequestro di Stato italiano, avvenuto il 12 settembre 1990, a Velletri, operato da agenti del Sismi, allora guidato dall’ammiraglio Fulvio Martini, già depistatore conclamato nel caso della strage di Ustica. A quel tempo il capo di Stato Maggiore della Marina era l’ammiraglio di squadra Filippo Ruggero. Per la cronaca incombeva in quell’anno il governo Andreotti: alla difesa c’era Martinazzoli, mentre agli esteri figurava De Michelis, con l’apporto di Gava agli interni.

La qualifica di specialista Ete/Ge è la causa del rapimento di Davide Cervia, venduto a sua insaputa come tecnico esperto, in seguito al divieto delle Nazioni Unite di commerciare armi o addestrare militari nei paesi in guerra.

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione

Lascia un commento