Tutti gli articoli

Ministro Trenta : permettere ai militari più anziani il transito all’ impiego in apposite unità organizzative





La Trenta conferma il proprio pragmatismo  . Mai un Ministro della Difesa aveva affrontato le tematiche del mondo militare in maniera cosi decisa. Molte le innovazioni con le quali  intende svecchiare le Forze Armate italiane. Durante la seduta del 26 luglio 2018, la ministra pentastellata ha ritenuto opportuno  sottolineare  in Commissione Difesa, il continuo e necessario aggiornamento del processo del riordino dei ruoli e delle carriere dei militari, soffermandosi sulla qualità della vita del personale, fino  a sbilanciarsi in un ambizioso progetto,  ovvero permettere al personale militare di età più elevata, il  transito all’ impiego in apposite unità organizzative dislocate su tutto il territorio nazionale, come ad esempio attività che si occupano di prevenzione e di emergenza, consentendo cosi al succitato personale  di poter essere impiegato anche in merito alle proprie esigenze familiari.



Il Ministro della Difesa ha  inoltre chiesto uno sforzo comune che porti all’aumento delle retribuzioni, in particolare, alle categorie più basse,alla soluzione dello scottante tema delle carriere, che sarà incentrato solo sulla  meritocrazia e sul quale vigilerà personalmente ed al miglioramento della qualità della vita di tutto il personale del Comparto Difesa.Notevole il  parere espresso  circa l’applicazione della sentenza sulla libertà di associazione dei militari, che finalmente colma il divario che si era creato  tra le Forze Armate Italiane e quelle europee.Il Ministro Trenta ha inoltre specificato che la legge verrà discussa e approvata esclusivamente in parlamento e la normativa dovrà tenere conto della specificità dei militari e dei limiti dettati dalla legge al Comparto Difesa.

Degno di nota il discorso sulla tutela della salute del personale della Difesa, definendo le nostre Forze Armate “chiuse al rinnovamento” ed annunciando nuove  misure di prevenzione e un nuovo quadro normativo, con particolare attenzione ai militari esposti ad un maggiore rischio.

Le notifiche direttamente sul tuo smartphone? Per saperne di più,  clicca QUI

L’azione pragmatica del Ministro quindi, malgrado interessi  tutti i settori della difesa,  pone al centro il benessere del personale militare e civile del comparto. Di seguito vi proponiamo  il testo integrale dell’ audizione  sulle linee  programmatiche del Dicastero presso le Commissioni congiunte 4ª (Difesa) del Senato della Repubblica e IV (Difesa) della Camera dei deputati dello scorso 26 luglio 2018. Continua a pagina 2, oppure clicca QUI



loading…


Condivisione

Lascia un commento