Tutti gli articoli

Militare morì per mesotelioma Il Tribunale: il vitalizio va aumentato

Il Tribunale di Taranto ha riconosciuto agli eredi di un sottufficiale della Marina militare morto nel 2005 per un mesotelioma contratto a causa dell’esposizione all’amianto e per questo considerato “Vittima del Dovere”, l’adeguamento pensionistico previsto alle analoghe vittime del terrorismo.

Pertanto, l’assegno mensile dovrà essere incrementato di ulteriori 250 euro per una pensione complessiva di 1800 euro al mese. Lo rende noto “Contramianto e altri rischi onlus”, associazione che ha assistito i familiari del sottufficiale.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento