Tutti gli articoli

Parà Americano della Ederle ( Vicenza) si suicida per colpa di una pagina fb, lo sfogo dei colleghi

La pagina incriminata è questa , una pagina in inglese, che da tempo racconta i “segreti” dei militari Usa di stanza a Vicenza. A volte, però, pare, con eccessi. E adesso la Procura del Comando indaga su quella pagina e su quanto vi è stato pubblicato, per capire se alla base della morte di un parà americano di 22 anni, Kiley Williams, suicidatosi nel suo alloggio, possano esserci frasi e contenuti che lo hanno fatto sentire preso di mira, dileggiato, inducendolo al tragico gesto. Tratto da :

 http://www.ilgazzettino.it/vicenza_bassano/vicenza/suicidio_para_usa_vicenza_indagini_pagina_facebook-1601472.html

Le “confessioni” dei soldati americani. Giovani uomini e giovani donne che, grazie all’anonimato garantito dall’amministratore della pagina facebook “Caserma Ederle/Del Din Confessions” svelano segreti e si sfogano contro colleghi e superiori, infarcendo i post di un parlare spesso condito di parolacce ed epiteti. Ma non mancano le riflessioni profonde. Una, che potrebbe perfino essere riferita al giovanissimo parà americano suicidatosi nel suo alloggio, Kiley Williams, 22 anni, per la cui morte ora è scattata un’indagine proprio sulla pagina facebook per capire se qui lui era stato preso di mira in modo tale da indurlo a farla finita, pe runa forma di bullismo e nonnismo atroci ed estremi, arriva sulla pagina l’8 marzo alle 7.54 ora italiana, 1.54 ora della Pennsylvania di cui era originario. La pagina Facebook con un post apparso oggi rigetta ogni accusa e parla di meschinità e bugie sulla pelle del “fratello caduto”. Comunque il post dell’8 marzo getta una luce su un clima mlitare che alcuni giovani soldati soffrono in modo forse eccessivo.

Per leggere gli articoli integrali, collegarsi ai link precedenti o cliccare QUI e QUI

Condivisione

Lascia un commento