Militare americano beve, ruba e scappa: fermato dai baristi

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Parapiglia in via Roma domenica sera al Caffè Veneto. Longato: «Era una furia, l’ho fermato grazie ai miei colleghi». E poi il soldato ha colpito anche i carabinieridi Enrico Ferro

CENTRO. Forti della loro stazza e forse anche della loro professione hanno consumato due birre, non le hanno pagate e prima di uscire hanno anche rubato un quadro del locale. Due militari americani di stanza a Vicenza credevano di cavarsela con un semplice “bye bye”. Ci ha pensato Daniele Longato, 30 anni, titolare del Caffè Veneto di via Roma e allenatore delle giovanili del Calcio Padova, a far capire loro che no. Così non funziona.

Li ha rincorsi, ne ha fermato uno aggrappandosi ai suoi capelli e ha provato a immobilizzarlo. È nata una violenta colluttazione ma, alla fine, ha avuto la meglio. La storia, purtroppo, non finisce qua. Caleb Wayne Holloway, 20 anni, soldato americano, non soddisfatto di quanto combinato fino a quel momento, si è rivoltato anche con i carabinieri. Prima si è rifiutato di consegnare loro il documento, poi li ha anche colpiti. Per questo è stato arrestato.

Il parapiglia è scoppiato domenica sera in via Roma, nel cuore del centro storico. Il Caffè Veneto, aperto il 20 agosto scorso, era pieno di gente. «Sono entrati insieme» racconta Daniele Longato. «Hanno ordinato le due birre più costose e si sono seduti a un tavolino.

leggi tutto

http://mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2015/11/24/news/militare-americano-beve-ruba-e-scappa-fermato-dai-baristi-1.12501570

Condivisione

Lascia un commento