Mestre: rissa tra tossici, intervengono i militari del Reggimento Lagunari, ma hanno la peggio

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting





NSM è anche su TELEGRAM. Per saperne di più clicca QUI

Sempre più spesso sentiamo dei nostri ragazzi alle prese con gente senza scrupoli, che spesso si identifica in extracomunitari dediti allo spaccio. Questa volta la cattiva sorte è toccata ai militari del Battaglione San Marco, impiegati nell’operazione Strade Sicure a Mestre ( VE).

Da quanto riporta nuovavenezia.gelocal.it, i militari di pattuglia , intervenuti per sedare una rissa tra due spacciatori e 4 tossicodipendenti, hanno dovuto subire la violenta reazione dei delinquenti. In particolare, due dei sei extracomunitari  hanno inveito contro i lagunari, prendendoli a calci e pugni e sputando sulle loro divise. I passanti hanno allertato una pattuglia di Vigili Urbani che era in zona. Prontamente intervenuti a fianco dei militari, anche i vigili hanno dovuto difendersi, e sono stati costretti a chiamare i rinforzi in centrale.



Dopo momenti molto concitati, e con l’arrivo dei rinforzi, militari e vigili sono riusciti a “caricare” uno dei due spacciatori nell’auto , un afghano già noto alle forze dell’ordine. L’uomo però ha iniziato a dimenarsi nell’abitacolo distruggendo i finestrini laterali e posteriori , una furia. Il “compare” dall’esterno ha continuato la sua azione contro militari e vigili. Dopo momenti estenuanti agenti e militari sono riusciti a bloccarlo . Trasportati in caserma, sono stati arrestati per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e denunciati per il danneggiamento dell’auto di servizio che si aggira attorno ai 2000,00 €.



loading…


Condivisione

Lascia un commento