Espulso dalla Marina per aver mentito sul voto del titolo di studio-Il tribunale lo assolve

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Quante volte magari ci sarà capitato innanzi qualcuno che ci avrà detto la classica frase “lei non sa con chi sta parlando!”? Tale frase magari pronunciata giusto per incutere timore e alludendo a dei titoli di studio e a dei lavori particolari. Delle volte potrà anche esserci capitato il caso in cui delle persone si siano dichiarati “dottori” quando magari essi erano in possesso non del titolo accademico conseguito dopo tanti anni di studio, ma solo del titolo di diploma.

Bene, a tal proposito il tribunale di Taranto ha stabilito in una sentenza in merito ad un fatto di falsa dichiarazione in merito alla votazione di diploma conseguita, nessun reato di falsa dichiarazione, in quanto un ex allievo della Marina Militare era stato espulso dalla Marina Militare per aver dichiarato nel concorso selettivo un voto di diploma superiore rispetto a quello conseguito.

La vicenda si è svolta nella città di Bari, dove il 26enne partecipò al reclutamento di volontari in ferma prefissata di un anno nella Marina Militare nel settembre 2011, l’imputato per 6 anni ha perso la possibilità di partecipare a qualsiasi selezione pubblica, tutto per aver mentito sulla votazione del diploma, ma solo ora, il giovane è stato assolto, dopo che i giudici a sei anni dal concorso, hanno ritenuto che “il fatto non sussiste”.

Leggi tutto, cliccaQ UI

Condivisione

Lascia un commento