Tutti gli articoli

Il Mef vuole il blocco degli stipendi dei Comparti Sicurezza e Difesa

«I tecnici del ministero dell’Economia e delle Finanze stanno per sferrare un colpo estivo ai danni del Comparto Sicurezza e Difesa a mezzo di una interpretazione negativa sull’applicazione dello sblocco economico del 2015, che avrebbe l’effetto di prorogare per ulteriori quattro anni il blocco degli stipendi e comporterebbe la restituzione delle somme percepite a decorrere dal 2015 da parte dei funzionari di Polizia e della Penitenziaria, degli ufficiali dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di finanza e delle Forze armate».

Lorena La Spina, segretario nazionale dell’Associazione nazionale funzionari polizia, lancia l’allarme sulle retribuzioni. La Spina definisce «grave e insopportabile» il provvedimento che «andrebbe a colpire coloro che hanno già provato duramente sulla loro pelle gli effetti negativi di quattro anni di blocco retributivo e che continuano a sopportare quelli del blocco contrattuale».

Leggi tutto,clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento