Tutti gli articoli

Maresciallo inguaiato dal jogging. A correre in orario di lavoro

NSM è anche su TELEGRAM. Per saperne di più clicca QUI

La Spezia, 13 aprile 2018 – Importo contenuto ma contestazione pesante, soprattutto per un uomo dal foglio matricolare specchiato, tra note di eccellenza ed economi. L’accusa è quella di truffa militare.

Dovrà risponderne in giudizio un maresciallo della Marina Militare di base alla Spezia perseguito per le ore di assenza dal lavoro che si sono risolte, secondo l’imputazione, nell’indebita percezione degli emolumenti, per poco più di 300 euro.

Il rinvio a giudizio è stato disposto dal gup presso il Tribunale militare di Verona Antonio Bonfiglia, su richiesta del pm Luca Sergio. Lo scenario agli atti è quello di alcune assenze del militare dall’ufficio durante l’orario di lavoro. E ciò per andare a correre, nell’ambito stesso del comprensorio militare, alla luce del sole.

Se ne sono accorti di carabinieri che lo hanno marcato stretto. Hanno scoperto, così, che le uscite e i rientri in ufficio durante l’orario di lavoro avvenivano senza la regolare timbratura del cartellino. Lo hanno filmato nelle ’fughe’ e durante gli esercizi ginnici al campo Montagna, situato a poca distanza dal luogo di lavoro, un ufficio in un palazzo attiguo al comando di Marina Nord. Leggi tutto, clicca QUI

Lascia un commento