Tutti gli articoli

“Il maresciallo gli ha messo una penna nel sedere? Impossibile”

Fabrica di Roma – Appuntato a processo per calunnia: avrebbe accusato un suo superiore di avergli “messo una penna nel sedere durante un’ispezione”.

In aula la testimonianza del collega, con cui stava piantonando la casa di Magdi Allam. “E’ impossibile che il maresciallo abbia fatto un gesto simile – dice il carabinieri davanti al tribunale di Viterbo -. Non l’ho visto e lo escludo categoricamente, perché il gabbiotto è troppo piccolo per far passare inosservata un’azione del genere”.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento