Tutti gli articoli

Libia, il generale Bertolini e la presenza italiana: “Mandare istruttori non vuol dire che poi tocca alle truppe di terra”

Come responsabile del Comando operativo interforze, Marco Bertolini è stato fino a poche settimane fa il comandante di tutte le operazioni delle Forze Armate.

Generale, allora l’Italia avrà compiti di addestramento delle truppe libiche?
“Per ovvie ragioni posso solo parlarne in termini generali. L’Italia con il tempo si è ricavata questo ruolo, perché l’addestramento è un’attività più digeribile per l’opinione pubblica. In Afghanistan si faceva il mentoring, molto più importante. E’ l’affiancamento delle unità per sostenerle nella pianificazione e condotta delle operazioni. Ma sulla Libia non posso aggiungere nulla”.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento