Tutti gli articoli

Lettera anonima Alcuni delegati del Cocer Interforze rispondono con un comunicato stampa

Una lettera pubblicata su un sito da alcuni militari, ha suscitato la reazione di alcuni delegati del Cocer Interforze che si sono schierati in favore del loro collega delegato 



Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di alcuni delegati del Cocer Interforze:

Qualche giorno fa, su un noto sito on line, è stata pubblicata una lettera anonima, successivamente editata dalla stessa testata dopo la replica dell’interessato, con accuse false e infondate pertanto calunnianti nei confronti del delegato COCER Interforze Domenico Bilello. Orbene indipendentemente dalle posizioni espresse da quest’ultimo, che possono essere condivise o meno, esprimiamo la nostra vicinanza e solidarietà per il fatto accaduto. �Calunniare e denigrare un delegato per le sue posizioni è un azione meschina che non può essere accettata. Ogni delegato può e deve esprimere un opinione, e su questa, pertanto nel merito, ci si deve confrontare. �

La divisione a priori tra le categorie, indottaci anche da un sistema rappresentativo ormai ai titoli di coda, non è una cosa che ci appartiene. Tale divisione è stata quell’elemento che ha permesso di frammentare il “motore” delle FFAA: il personale contrattualizzato. Dopo la sentenza 120 della Corte Costituzionale stanno nascendo i primi sindacati militari e ben presto ci sarà una legge. I sindacati militari non possono essere categorizzati e devono necessariamente tutelare tutti i loro iscritti. Come faranno a questo punto coloro che sono abituati a gettare fango?

�I delegati COCER Interforze*

�Antonino Duca, Fabrizio Carta, Fabio Minissale, Davide Delcuratolo, Raffaele Moretti�







loading…


Condivisione

Lascia un commento