L’Esercito sorveglia la “zona rossa” del ponte Morandi di Genova -Il post del Sottosegretario della Difesa Tofalo





L’Esercito invia oltre 100 Militari a Genova per la sorveglianza dell’ “area rossa” colpita dal crollo del ponte Morandi . Angelo Tofalo, Sottosergretatio alla Difesa e   deputato del Movimento 5 Stelle , con un post su facebook, ringrazia i soldati impiegati nell’ Operazione Strade Sicure, chiudendo con una frase a doppio senso nella quale  promette di rendere noti ,a breve, i punti di forza e di criticità dell’ Operazione Strade sicure  :

Nei prossimi giorni vi renderò partecipi dei punti di forza e delle criticità di questa rilevante operazione iniziata ormai ben 10 anni fa e che ha raggiunto importanti obiettivi.

Di seguito il posto integrale:

 

 

Questa mattina, avendone la delega, ho approfondito importanti aspetti tecnici dell’operazione “Strade Sicure”. A Palazzo Esercito ho incontrato il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, il suo vice, Generale di Corpo d’Armata Claudio Mora e il Generale di Corpo d’Armata Federico Bonato, Comandante del Comando delle Forze Operative Terrestri e del Comando Operativo Esercito, che mi hanno presentato un briefing dettagliato dell’operazione “Strade Sicure”.




Sono più di settemila le unità, quasi esclusivamente dell’Esercito, distribuite su tutto il territorio nazionale. Ringrazio di cuore tutti coloro che ogni giorno operano sulle nostre strade ed in particolare ringrazio le ragazze e i ragazzi, più di cento, che proprio oggi sono arrivati a Genova e concorreranno alla sorveglianza dell’area rossa colpita dal crollo del ponte Morandi. L’Esercito e tutte le Forze Armate ci sono sempre!Nei prossimi giorni vi renderò partecipi dei punti di forza e delle criticità di questa rilevante operazione iniziata ormai ben 10 anni fa e che ha raggiunto importanti obiettivi.
Stay tuned!



loading…


loading…


Condivisione

Lascia un commento