Tutti gli articoli

“Strade sicure” pattuglie impegnate nella Capitale, numerosi interventi

I militari dell’Esercito, impegnati nell’Operazione “Strade Sicure” a Roma e provincia, hanno svolto nei giorni scorsi vari interventi in concorso alle Forze dell’Ordine, per la tutela della sicurezza e dell’ordine pubblico e per il contrasto alla microcriminalità.

Presso la stazione metropolitana “Ponte Mammolo”, la pattuglia ha identificato due individui sui quali, da controlli approfonditi con la Sala Operativa dei Carabinieri, risultava pendere un mandato di cattura. I soggetti sono stati poi arrestati dalle Forze dell’Ordine.

Presso le stazioni metropolitane di “Grotte Celoni” e “Centocelle” e il nodo di scambio ferroviario “Ostiense”, i militari hanno identificato diversi soggetti trovati in possesso di sostanze stupefacenti (cocaina e marijuana). Presso il centro accoglienza richiedenti asilo (C.A.R.A.) di Castelnuovo di Porto (RM), la pattuglia dell’Esercito, congiuntamente al carabiniere in servizio di vigilanza, ha sedato una rissa tra due ospiti della struttura.

Presso la stazione metropolitana “Monti Tiburtini”, il personale dell’Esercito ha fermato un individuo che importunava gli utenti all’interno di un vagone della metro. L’uomo, esagitato e in evidente stato di ebbrezza celava, altresì, all’interno dello zaino in suo possesso, due coltelli da cucina, il soggetto è stato assicurato alle Forze dell’Ordine che lo hanno arrestato.

Infine, presso la stazione metropolitana “Eur Palasport”, i militari dell’Esercito sono intervenuti perché un uomo, intento a riporre il portafogli nella tasca dei pantaloni, inavvertitamente, non si è accorto di aver oltrepassato il limite della linea gialla marcata a terra lungo la banchina e cadendo rovinosamente sui binari.

La pattuglia, prontamente, lo ha recuperato ponendolo in zona di sicurezza pochi secondi prima del passaggio di un convoglio, assicurandolo al personale del 118 per le cure del caso.

FONTE ESERCITO ITALIANO

Condivisione

Lascia un commento