Tutti gli articoli

L´aeronautica militare spiega i veri motivi dei boati dei caccia in volo nei cieli del sudest

Nessun vento di guerra, nessuna azione in funzione preventiva del G7 di Taormina. Solo un «bang sonico» dovuto alle particolari condizioni meteo che hanno propagato il suono in modo inatteso.

L’Aeronautica militare ha subito fatto chiarezza sui due boati avvertiti con una certa apprensione alle 12.34 e alle 15.39 in tutto il sudest siciliano nella giornata di mercoledì. «La missione- scrive l’Aeronautica- prevedeva un profilo supersonico ed era regolarmente autorizzata in una zona assegnata dall’ente di controllo del volo e in una quota prestabilita».

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento