Tutti gli articoli

L’Aeronautica Militare addestrerà i piloti del Ruanda?





NSM è anche su TELEGRAM . Per saperne di più,  clicca QUI

Il generale Charles Karamba, , capo dello staff dell’Air Force del Ruanda , lo scorso 18 giugno ha fatto visita al nostro  paese.  A renderlo noto l’agenzia ruandese “taarifa” secondo cui i vantaggi derivanti da questa visita potrebbero fornire all’Aviazione del Ruanda un notevole miglioramento. 

Durante il soggiorno nel nostro paese, il generale e la sua delegazione hanno partecipato ad una visita guidata presso la base aeronautica italiana (ITAF) di Galatina, luogo nel quale  vengono formati  i “top gun” del futuro. I ruandesi sono rimasti molto colpiti  dalla nostra organizzazione, in special modo dagli  istruttori che utilizzano un nuovo programma di formazione sviluppato al fine di anticipare quanto più possibile le attività previste negli squadroni di conversione operativi e per preparare i piloti a operare su velivoli multiruolo di nuova generazione, mantenendo  i costi operativi molto bassi , cosa possibile grazie all’utilizzo di vari sistemi di simulazione.

Il Ruanda potrebbe prendere seriamente in considerazione l’idea di sfruttare questa base per la formazione di competenze di alta qualità e per migliorare la capacità aeronautica del paese .




I corsi di  Galatina coprono le fasi di addestramento pilota di base e avanzato , nell’ambito del sistema di addestramento pilota integrato (IPTS) 2020. Il programma IPTS comprende 180 eventi di formazione, che prevedono il 50% dell’allenamento di volo su un aereo reale e il 50% di addestramento a terra con l’ausilio del simulatore, consentendo così una significativa riduzione dei costi. La base ha anche il velivolo Aermacchi M-346 considerato l’aereo da addestramento più avanzato al mondo. Si tratta di un bimotore, train-in da combattimento trainer (LIFT), ottimizzato per la fase finale di allenamento per i futuri piloti militari.

Per il Ministero della Difesa del Ruanda, questa visita mirava a solidificare la cooperazione  tra la Forze Armate del Ruanda e quelle italiane, in particolar modo con la nostra Aeronautica.




loading…


Condivisione

Lascia un commento