Tutti gli articoli

L’AERONAUTICA IN PRIMA LINEA NELLE ZONE TERREMOTATE

​​​​​Le continue scosse di terremoto e il maltempo non hanno fermato l’impegno dell’Aeronautica Militare che, insieme alle altre Forze Armate, Agenzie ed istituzioni, continua ad operare nelle zone colpite dal sisma per portare aiuto e soccorso alle popolazioni e fornire il contributo richiesto alla Protezione Civile.

Due elicotteri ​del 9° ​15° Stormo, il reparto di volo dell’AM che attraverso mezzi ed equipaggi specializzati nel soccorso aereo è pronto ad intervenire su tutto il territorio nazionale e in qualsiasi condizione operativa, sono stati rischierati a Rieti al fine di supportare le operazioni di soccorso in atto.

In questi giorni di emergenza, infatti, sono state numerose le sortite dei velivoli dell’Aeronautica Militare. Assetti ad ala rotante e fissa del 31° Stormo insieme agli elicotteri del 15° Stormo si sono alzati in volo per il trasporto di personale tecnico. Un velivolo AMX del 51° Stormo ha inoltre sorvolato le aree colpite per attività di fotoricognizione. Grazie al sofisticato pod fotografico RECCELITE normalmente impiegato in operazioni per attività di intelligence, ricognizione e sorveglianza (ISR) sono state raccolte immagini ad altissima risoluzione delle aree interessate.

Dal 5 dicembre, sei tra ingegneri e architetti dell’Aeronautica Militare, provenienti dal 1°, 2° e 3° Reparto Genio, sono stati abilitati dalla protezione civile, per verificare l’agibilità post-sismica di edifici pubblici e privati nei comuni di Accumuli (RI), Amatrice (RI) e Monteleone di Spoleto (PG) dando massima priorità alle scuole. Insieme ai Vigili del Fuoco e tecnici delle amministrazioni comunali, hanno il compito di supportare i sindaci dei comuni colpiti nelle attività di valutazione  delle misure urgenti per mettere in sicurezza edifici, salvaguardare l’incolumità pubblica e ripristinare i servizi essenziali.

Il 3° Stormo di Villafranca (Vr), sta dando il suo contributo con personale e mezzi per operazioni di pulizia delle strade dalla neve a Rotella (AP) e Sarnano (MC), al fine di permettere a tutti gli attori coinvolti nel soccorso di operare nelle migliori condizioni possibili.

Lavorando di concerto con le Prefetture e la Protezione Civile e le altre Forze Armate, l’Aeronautica Militare, con i suoi uomini e mezzi, fa squadra a supporto della popolazione colpita.

FONTE

Condivisione

Lascia un commento