La “Notte di Taranto”: la Pearl Harbour italiana

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Nel settembre del 1939, l’invasione tedesca della Polonia, segnò lo scoppio della II guerra mondiale.

Mussolini, alleato di Hitler, prospettò subito al Fuhrer l’impreparazione militare dell’Italia alla guerra e ne proclamò la “non belligeranza”.

Tra il settembre del 1939 e il giugno del 1940, la Germania nazista conquistò rapidamente Polonia, Danimarca, Norvegia, Lussemburgo, Olanda, Belgio e Francia.

Il 10 giugno del 1940 il Duce, convinto che la guerra fosse ormai prossima alla sua conclusione e intendendo approfittare dei successi tedeschi, dichiarò guerra alla Francia e alla Gran Bretagna e, subito dopo, aprì due nuovi fronti di guerra: uno in Africa e l’altro nei Balcani.

Leggi il resto dell’articolo QUI

Condivisione

Lascia un commento