La legge non glielo consente, ma il Comandante Generale dell’Arma rimane al suo posto

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

La situazione all’interno dell’Arma è paradossale.

Il Consiglio dei Ministri non ha nominano come previsto, il nuovoComandante Generale dell’Arma dei Carabinieri,e Tullio Del Sette, attuale comandante, decaduto avendo raggiunto l’età pensionabile, rimane al proprio posto.

Pertanto, in base alla legge Madia, dal 4 maggio scorso, la più alta carica dei Carabinieri, sarebbe fuorilegge.

Il generale Del Sette, classe 1951, ha un discreto stipendio, pare 462.642, 56 euro l’anno, è decaduto, ma il governo non ha provveduto né a sostituirlo, né a prorogarlo.

FONTEhttp://www.articolotre.com/

Condivisione

Lascia un commento