Tutti gli articoli

La fuciliere di Marina cresciuta coi marines: “Noi alla pari dei maschi”

Roma, 18 aprile 2018 – Guardiamarina Claudia Cosentino, 24 anni, Battaglione San Marco, com’è per una donna fare il fuciliere di Marina?

“Un onore. Dopo tre anni di accademia militare mi è stata prospettata la specializzazione anfibia e ho colto al volo l’opportunità. E così ho fatto un anno di specializzazone in America”.

Con i marines?

“Sì, in Virginia. Sette mesi di addestramento. Trenta donne su trecento, solo quattro stranieri; due donne io e un’altra collega italiana”.

Polizia, per la prima volta le donne nei reparti mobili

Addestramento duro, come si racconta?

“Fisicamente molto duro, all’inzio duro anche linguisticamente per l’uso esteso degli acronimi militari, un sfida nonostante parlassi già un buon inglese. Ma ero motivata e ce l’ho fatta”.

Come Demi Moore in soldato Jane?

“Non mi sono mai sentita il soldato Jane. Il film è un film. Ti fa vedere le difficoltà dell’addestramento, ma non illustra bene il rapporto con gli istruttori, i superiori, nessuno mi ha mai detto: non ce la fai perchè sei donna. Non c’è stata alcuna discriminazione“. Leggi tutto, clicca

NSM è anche su TELEGRAM. Per saperne di più clicca QUI 

Condivisione

Lascia un commento