Tutti gli articoli

“Dov’è la bimba?”, i rimorsi del militare che ha causato due morti a Olmedo

Non ricorda nulla di quel terribile incidente, ma Emanuele Secci ha chiesto della bambina, voleva sapere delle condizioni di salute di quella piccolina di cinque anni che, subito dopo l’incidente, aveva tenuto in braccio per qualche minuto, prima di sparire tra le campagne.

Il caporalmaggiore della Brigata Sassari che giovedì scorso sulla quattro corsie è piombato con la sua Renault Scenic su un’auto in panne provocando la morte di due donne, è ancora sotto choc e in stato confusionale, ricoverato nel reparto di Medicina d’urgenza del Santissima Annunziata di Sassari, in stato di detenzione per omicidio colposo con l’aggravante dell’omissione di soccorso.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento