Tutti gli articoli

La Beretta M9A3 : la pistola non voluta dall’Esercito degli Stati Uniti




Nel 1985, l’esercito americano iniziò a sostituire le vecchie pistole risalenti alla seconda guerra mondiale con un modello straniero.In quel momento storico fu scelta la  Beretta M92, appositamente modificata per le truppe statunitensi .L’arma prodotta in Italia fu classificata come arma da fuoco M9 e fu impiegata dalle forze armate d’oltre oceano per oltre trent’anni. Recentemente purtroppo, l’esercito statunitense ha scelto una nuova pistola, il sistema modulare per armi portatili M17, escludendo il nuovo modello elaborato dalla Beretta, la M9A3 . Sebbene la M9A3 proposta dalla Beretta non sia riuscita a guadagnare la fiducia degli americani, oggi è ancora disponibile sul mercato civile e la ditta italiana ha apportato dei notevoli miglioramenti. La Beretta nei primi anni ’80 dotò l’Esercito americano di un numero cospicuo di pistole che andarono a sostituire la Colt M1911A1. 

La manovra destò parecchio scalpore ,ma la pistola M9 entrò comunque in servizio nelle Forze Armate Statunitensi, quali l’esercito, l’aviazione, la marina, il corpo dei marines e la guardia costiera. In oltre trent’anni, il Pentagono acquistò più di seicentomila pistole Beretta.Continua ↓




A metà del 2010 l’esercito statunitense, purtroppo per la ditta italiana,  ha iniziato a cercare una nuova pistola. Malgrado la Beretta avesse progettato la M9A3 completamente ridisegnata , l’esercito ha rifiutato di valutarla, sostenendo che  la progettazione della  M9 causerebbe problemi di affidabilità. I funzionari della Beretta hanno comunque sostenuto la nuova pistola,  definendola funzionale specie in virtù delle migliorie apportate. La Beretta M9A3 si presenta come una futuristica versione high tech del suo antenato . Ha linee più dure dell’originale , ed ha una presa più angolare che ricorda l’M1911A1.  Un importante cambiamento  dell’otturatore permette il passaggio dalla versione “FS” (sicura e abbatti cane) alla versione “G” (solo abbatti cane),Le nuove features sono: canna filettata,  bottone sgancio caricatore maggiorato, guida Picatinny MIL-STD-1913 , zigrinatura sulla parte frontale e sul retro dell’impugnatura, caricatore con capacità di 15 colpi resistente alla sabbia.  La pistola M9A3 viene dunque progettata per offrire le prestazioni richieste al personale militare e delle forze armate in tutti i contesti tattici. Affidabile. Sicura. Precisa…ma l’Esercito americano non ne ha proprio voluto sapere….




La redazione di NSM

Condivisione

Lascia un commento