Investiti durante i rilievi di un incidente: muoiono Carabiniere e Vigilante, un terzo Carabiniere è grave

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting




Le notifiche direttamente sul tuo smartphone? Per saperne di più,  clicca QUI

Un banale tamponamento si è trasformato in tragedia. I conducenti di due vetture , rispettivamente una Opel Zafira e una Hyundai Atos, dopo un banale tamponamento senza feriti, avevano chiamato i Carabinieri per i rilievi del caso. All’ arrivo dei militari,  tutti parlottavano tra le auto incidentate,  forse per spiegare la dinamica del sinistro,  quando è improvvisamente è giunta una golf e li ha travolti.

Ad avere la peggio un Carabiniere, l’Appuntato Vincenzo Ottaviano di soli 40 anni,  in servizio alla compagnia di Castello di Cisterna che lascia la  moglie ed un figlio . Stessa tragica sorte per il vigilantes, Benigno De Gennaro, di 50 anni, proprietario di una delle due auto, anche lui sposato e con figli.

Il vigilantes è morto sul colpo, mentre il Carabiniere è deceduto subito dopo essere stato soccorso dal 118, durante il trasporto in ospedale. Un terzo carabiniere, Attilio Picoco di 46 anni,effettivo al NORM di Nola, è rimasto gravemente ferito ed è ora  ricoverato in gravi condizioni all’ ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Altri due carabinieri si sarebbero salvati lanciandosi fuori strada tra le sterpaglie.



Il conducente della golf sarebbe risultato negativo all’alcool test. E’ stato denunciato per omicidio stradale.Sul posto è intervenuta la polizia di Nola. Molti i messaggi di cordoglio in rete, tra i quali spicca quello dei colleghi nella pagina fb Carabinieri:

Purtroppo, a pochi giorni dalla morte di Antonino Modica, siamo costretti a registrare un’altra perdita. Ieri sera l’appuntato scelto Vincenzo Ottaviano in servizio a Castello di Cisterna, in provincia di Napoli, 40enne coniugato, padre di un bimbo di 7 anni, ha perso la vita travolto da un’auto mentre rilevava un sinistro su una strada statale, in territorio di Acerra. È difficile spiegare la morte a un bambino, soprattutto è difficile dirgli che non vedrà più il suo papà e indicargli perché. Possiamo essergli vicini, a lui e ai suoi cari, e promettergli che il genitore non sarà dimenticato. Dell’appuntato Ottaviano sarà ricordato l’impegno pagato con la vita, che onora l’uniforme e il lavoro quotidiano di tutti noi. Siamo vicini anche al vicebrigadiere Attilio Picoco, ferito in modo grave nella stessa circostanza, che ora si trova in un letto d’ospedale. Esprimiamo le più sincere condoglianze ai familiari di Benigno De Gennaro, guardia giurata, anch’egli mortalmente investito.



Il Ministro Salvini ha espresso il proprio cordoglio e quello delle istituzioni per la scomparsa dell’appuntato scelto dei carabinieri  e della guardia giurata ,  augurando una pronta guarigione al brigadiere Attilio Piccolo .A lui di si unisce il Ministro della Difesa Elisabetta trenta che con un tweet, esprime “a nome suo e delle Forze armate sentito cordoglio : profondamente addolorata abbraccio la famiglia e tutta l’Arma dei Carabinieri”.

 

loading…


 

Condivisione

Lascia un commento