Tutti gli articoli

Investe un carabiniere e gli ruba la pistola: ferito il maresciallo Plazzotta

di Marco Filippi

SUSEGANA. Forza in auto il posto di blocco ma, una volta raggiunto e bloccato dai carabinieri, aggredisce un maresciallo e gli sottrae la pistola. Poi fugge, torna a casa e si taglia i capelli per sviare le indagini. L’uomo, Marcello Busetti, 51 anni, è stato trovato all’alba di ieri, nelle vicinanze della sua abitazione di Farra di Soligo. Si era nascosto dietro ad alcune gabbie di animali.

Busetti ha tentato di nuovo la fuga ma, dopo essere stato placcato, è stato arrestato dai carabinieri per rapina della pistola e violenza a pubblico ufficiale. La pistola del maresciallo è stata poi recuperata all’interno della sua auto, un’Audi A4 grigia, che era stata posteggiata in un luogo isolato della zona industriale di Pieve di Soligo. Probabilmente, a scatenare la baraonda, è stato il fatto, secondo indiscrezioni, che Busetti si sarebbe messo alla guida dell’auto senza la patente di guida che, pare, gli fosse stata ritirata in passato. Nella giornata di domani, in tribunale, è stata fissata l’udienza di convalida dell’arresto.

In quella sede, Busetti, assistito dall’avvocato Alessandra Nava, avrà modo di fornire la sua versione dei fatti. Per il momento rimane rinchiuso nel carcere di Santa Bona. Il fatto risale alle 2.30 di ieri notte. È a quell’ora che, a Colfosco di Susegana, l’autista di un’Audi A4 grigia forza un posto di blocco di una pattuglia dei carabinieri della stazione di Susegana. I militari dell’Arma si mettono subito all’inseguimento dell’Audi grigia che viene bloccata in via Montello a Pieve di Soligo, all’altezza del supermercato Bennet.

Leggi tutto,clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento