Tutti gli articoli

Ingoia un tappo di plastica e rischia di soffocare, salvato da due carabinieri

Due carabinieri hanno salvato un ragazzo che non riusciva a respirare a causa di un tappo di plastica ingerito per errore. Protagonisti dell’episodio, avvenuto alcuni giorni fa a Calasetta, il comandante della stazione di Tratalias, maresciallo Benedetta Berti, e il vice brigadiere Marco Porricino, della stazione di Sant’Antioco.

I militari erano liberi dal servizio e stavano passeggiando quando hanno notato alcuni giovani chiedere aiuto. Un loro amico non riusciva a respirare: aveva inavvertitamente ingerito il tappo di una bottiglietta di plastica che gli stava ostruendo le vie respiratorie.

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione

Lascia un commento