Carabiniere 25enne suicida Sequestrati pc e smartphone

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Mentre i militari che conoscevano Giacomo Marzaro si stringono attorno alla famiglia, arrivata da Pordenone, la magistratura punta a ricostruire le ultime ore di vita del maresciallo. Non essendo stato trovato alcun messaggio scritto, gli inquirenti cercano tracce per comprendere le cause della morte violenta.

Decine di militari dell’Arma dei carabinieri si sono stretti stamane attorno alla famiglia del maresciallo Giacomo Marzaro, all’obitorio dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta dove si trovava la salma del sottufficiale che si è tolto la vita lunedì notte con la pistola d’ordinanza a Vallelunga Pratameno.

Da Zeppola, in provincia di Pordenone, sono giunti il padre medico e la sorella con altri congiunti, visibilmente provati e chiusi in un dolore profondamente composto.

Leggi tutto, clicca QUI

 

Condivisione

Lascia un commento