Il sottosegretario alla Difesa si dimette e attacca la Trenta: il nemico non è Salvini!

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Il Sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo  si è dimesso? A sentire il vice Premier Di Maio sembrerebbe di no. L’unica certezza è che il grillino nella giornata di ieri ha postato un post al fulmicotone contro il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta.

In seguito al comunicato del Sottosegretario sono iniziate a circolare voci insistenti sulle sue dimissioni , ma  dopo alcune ore dopo il post è stato eliminato. Una mossa quella di Tofalo, che probabilmente accenderà molte discussioni in seno al movimento ideato da Grillo.↓



«Ho cercato per un anno di stare accanto al ministro Trenta – ha dichiarato il sottosegretario nel suo post- cecando di spiegarle che il nemico non è Salvini, o chissà chi altro. Purtroppo, consigliata male, ha deciso di fare valutazioni diverse».

«Sono entrato nelle istituzioni  per spezzare le catene dei vecchi poteri che ostacolano l’ammodernamento dello Stato. Mi sono ritrovato ad assistere a incomprensibili scelte che hanno solo rafforzato, a causa di errori grossolani, l’influenza di capi e capetti del passato. Il tutto, purtroppo, a discapito del Paese – ha concluso il deputato-».

Secondo quanto dichiarato dal vice premier Di Maio “Le dimissioni di Tofalo da sottosegretario non sono formali. Io non ho dimissioni formali tra le mani e in ogni caso decide Conte”- sostiene il capo politico del Movimento 5 Stelle-  “Io non ho mai espresso le mie intenzioni neanche su quello che Tofalo ha detto ieri” in assemblea, “in ogni caso decide Conte. A lui vanno rassegnate le dimissioni, non a me”,  ha concluso il vice premier.





Loading…


Loading…

Loading…

 

Condivisione

Lascia un commento