Tutti gli articoli

Maresciallo filmava donne nei bagni con una telecamera nascosta.Degradato a soldato semplice!

E’ una storia che ha del surreale quella dell “ex” Maresciallo dei Carabinieri del quale non sono state rese note le generalità.
Oltre a riprendere l’intimità delle donne nei locali pubblici, si era perfino spinto a registrare una sua collega nel bagno della caserma dove prestava servizio.

Aveva fatto ricorso al Tar per riavere il grado, ma inutilmente.

Il caso del maresciallo degradato
che filmava nel bagno delle donne

Da maresciallo capo a militare semplice: una carriera tutta al contrario quella di cui è stato protagonista un sottufficiale in servizio all’epoca in una stazione dei carabinieri dell’Isola. E tutto per una serie di riprese video illecite e, oltretutto, moralmente discutibili.

Tanto che il Tar di Brescia, nel rigettare il ricorso del militare contro la degradazione, evidenzia come ci sia nella vicenda un«rischio molto elevato per l’amministrazione militare di apparire accomodante (in caso di punizione lieve, ndr) rispetto a una condotta che è circondata dalla più alta riprovazione sociale».

Leggi l’articolo integrale QUI

Condivisione

Lascia un commento