Tutti gli articoli

Guerra fredda sottomarina, la NATO sta messa molto male

Delle manovre militari lungo i confini orientali dell’Europa, con le mobilitazioni russe da un lato e quelle della NATO dall’altro, e l’inasprirsi del clima in quella che molti definiscono “nuova Guerra Fredda”, qualche notizia spesso viene pubblicata e, di fatto, tali fatti non sono un mistero oramai per nessuno. Più complesso invece è monitorare e raccontare quanto sta succedendo nelle profondità sottomarine dei mari del nord, dove i sottomarini russi stanno creando non poco scompiglio tra i paesi NATO e i loro partner.

Si tratta di una vera e propria strategia della tensione sottomarina, una guerra fredda nelle profondità delle acque del Mar Baltico e del nord dell’Oceano Atlantico che comincia a preoccupare l’Alleanza atlantica: le capacità di risposta di Europa e Stati Uniti in tal senso sembra essersi letteralmente atrofizzata, tanto che sottomarini e navi battenti bandiera della Russia non di rado effettuano incursioni territoriali sottomarine sospette nel Baltico e si lanciano in pattugliamenti provocatori nel nord Atlantico.

Leggi tutto,clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento