Guardia Costiera arresta Sottocapo : prometteva titoli marittimi in cambio di danaro

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

L’indagine condotta dal pm Chiara Bisso e coordinata con il  personale militare della Capitaneria di porto di Porto Empedocle ha portato all’arresto del Sottocapo

Secondo la versione ufficiale della Procura di Agrigento, un militare chiedeva soldi in cambio di promesse su posti di lavoro e titoli professionali marittimi, millantando conoscenze importanti nel Corpo delle Capitanerie di porto e dell’Autorità di sistema portuale di Palermo.

Il Militare, un sottocapo 42enne della Guardia costiera in servizio a Porto Empedocle,  è stato arrestato  in flagranza di reato con l’accusa di millantato credito e truffa aggravata e continuata.


L’inchiesta era stata avviata su disposizione del pm Chiara Bisso, in coordinamento con il personale militare della Capitaneria di porto Empedocle e i colleghi della sezione di Polizia giudiziaria della Procura di Agrigento

Le vittime malgrado avessero pagato profumatamente quanto promesso dal marinaio, non avevano mai visto realizzarsi i propri desideri. Sono state sufficienti due banconote da 100 euro fotocopiate e contrassegnate per incastrarlo. Una delle sue vittime , in accordo con gli inquirenti , è stata filmata mentre  stava completando l’ultimo versamento al militare per  un totale di circa tremila euro .







Condivisione

Lascia un commento