Gli bruciano l’auto per la seconda volta , carabiniere nel mirino della malavita

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

La vittima è un carabiniere della Compagnia di Rende, in servizio al Nucleo operativo e radiomobile calabrese. Per la seconda volta è stato costretto a vedere la sua auto, una Mazda 6,  completamente avvolta dalle fiamme.

Un incendio sicuramente di matrice dolosa, infatti  vicino ai resti dell’auto,  è stata rinvenuta una tanica con residui di liquido infiammabile, presumibilmnte benzina. I sospetti ricadono sugli ambienti malavitosi della zona, infatti il lavoro del carabiniere nella radiomobile potrebbe aver dato fastidio a qualcuno, che ha pensato di fargliela pagare incendiandogli l’ auto.

Il Maggiore Luigi Miele e i militari della Compagnia di Rende  sono sulle tracce dell’autore del gesto e stanno effettuando le opportune verifiche visionando i filmati delle  telecamere di sorveglianza della zona.

Il fatto è avvenuto lo scorso mercoledì, mentre solo tre anni prima al carabiniere fu incendiata un’ altra autovettura, in circostanze pressochè simili, ma gli autori del gesto non vennero mai presi. Il movente pare essere sempre quello della “vendetta”

La sfida allo stato continua, ma non saranno certo una tanica di benzina e un cerino a fermare l’attivita di controllo del territorio da parte delle Forze dell’Ordine, al contrario, questi saranno giorni molto duri per le realtà malavitose locali.

Condivisione

Lascia un commento