Gasparri attacca la Trenta: Ha ridotto del 66% i fondi previsti per l’Aeronautica Militare

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Gasparri non usa mezzi  termini nei confronti del Ministro della Difesa Elisabetta Trenta. Secondo l’onorevole la pentastellata avrebbe ridotto del 66% i fondi necessari anche per poter comprare il carburante per gli aerei.

«Abbiamo presentato una interrogazione al ministro della Difesa per fare chiarezza sullo stato in cui l’Aeronautica Militare rischia di trovarsi all’indomani dei festeggiamenti per i suoi 96 anni.

E’ quanto dichiarano al Secolo d’Italia i senatori Maurizio Gasparri e Massimo Mallegni (Fi). Secondo i due si tratterebbe dell’ennesimo atto di ostilità di questo governo nei confronti delle Forze Armate, specialmente nei confronti dell’Aeronautica, su cui graverebbe una riduzione del 66% dei fondi necessari anche per poter comprare il carburante per gli aerei».


I due parlamentari di Forza Italia definiscono la situazione “paradossale” e se venisse confermata dal ministro, metterebbe a serio rischio l’ operatività dell’ Aeronautica militare, che  come ha ricordato il Presidente della Repubblica nel corso del recente anniversario, è fondamentale per la difesa del nostro Paese.

Secondo i due parlamentari sarebbero già stati ridotti i voli di addestramento e non sarebbero stati erogati i fondi per pagare le utenze nelle caserme».

L’augurio dei due onorevoli è che al più presto il Ministro della Difesa riferisca in parlamento su questa situazione,  rispondendo anche alle domande poste dal Capo di Stato Maggiore dell’ Aeronautica, Generale Rosso, durante la sua audizione parlamentare, adottando, in caso le notizie fossero veritiere, tutte le misure necessarie per scongiurare il collasso dell’ Arma Azzurra.


I  due parlamentari infine promettono di vigilare costantemente su questa situazione, rimanendo  aperti al confronto con le donne e gli uomini in divisa .

TESTATA DA NSM





Condivisione

Lascia un commento