Gandolf e Druido, cacciatori di sangue: chi sono i “cani molecolari” che inseguono Igor

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Sono dei detective senza troppe pretese. In cambio della cattura di Igor non vogliono medaglie e stellette, ma un tubetto di paté di fegato, di cui vanno matti, da poter gustare dopo settimane di marcia.

Gandolf e Druido, cinque e due anni, sono cani di razza Bloodhoud, “cacciatori di sangue”. Fanno parte dei carabinieri cinofili, hanno un’espressione dolce, delle buffe orecchie lunghe, un manto marrone, dei muscoli possenti ma soprattutto un fiuto che li rende tra i migliori esemplari al mondo nel loro campo: trovare persone scomparse nel nulla.
Due degli unici cinque esemplari in dotazione all’Arma italiana giocherellano al guinzaglio sotto il sole nella caserma di Molinella, da settimane ormai il quartier generale della caccia a Norbert Feher.
Leggitutto, clicca QUI
Condivisione

Lascia un commento