Figlio con un problema cardiaco, militare ricorre al Tar

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Al piccolo appena nato viene diagnosticato un soffio al cuore e il padre, militare di stanza in provincia di Pordenone, chiede l’assegnazione temporanea in Sicilia per poter stare vicino alla moglie e al figlioletto ai sensi del 42 bis del decreto legislativo 51 del 2001.

I presupposti per l’applicazione del 42 bis ci sono: la moglie ha un contratto a tempo indeterminato in Sicilia e il bimbo ha meno di tre anni. Il ministero della difesa, però, rigetta la richiesta.

Di fronte al diniego, il padre, assistito dallo studio legale di Luca Donadon, decide di ricorrere al Tribunale amministrativo regionale. Il Tar accoglie l’istanza cautelare: intanto il militare può trasferirsi in Sicilia. Il ministero della Difesa, però, non adempie all’istanza cautelare.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento