False pensioni, 11 indagati medici, avvocati e funzionari pubblici «Talpa» in Procura: è un poliziotto

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

È una bomba dagli effetti devastanti quella che potrebbe a breve esplodere e scoperchiare un giro di mazzette che ha «oleato» un meccanismo truffaldino e che ha prodotto perizie false finalizzate all’erogazione «facile» di pensioni da parte dell’Inps.

La Procura di Santa Maria Capua Vetere, diretta da Maria Antonietta Troncone, indaga su undici persone che farebbero parte di una sorta di «cricca», un’associazione con all’attivo ognuno dei ruoli «utili» per confezionare, sulla carta, situazioni sanitarie tali da ottenere pensioni di invalidità e accompagnamento da parte.

Undici le persone per le quali i sostituti procuratori Vincenzo Quaranta e Sabrina Fornaro hanno aperto un fascicolo per associazione per delinquere finalizzata al falso materiale e ideologico, truffa aggravata per ottenere le erogazioni pubbliche, corruzione, falsificazione di perizie sanitarie. La delega, affidata alla guardia di finanza della compagnia di Caserta, ha portato ieri a una serie di perquisizioni e nei confronti di professionisti e dipendenti pubblici.

Leggi tutto, clicca QUI

 

Condivisione

Lascia un commento