Tutti gli articoli

F-35 e armi di Stato: il silenzio è d’obbligo

Una delle risorse principali della criminalità organizzata è il commercio di armi. Non è bello che lo sia anche dello Stato, ma quanto pare questo accade in Italia. L’informazione non documenta il lavoro parlamentare ma quello che il Governo vuole portare all’attenzione dei cittadini.

Siamo tornati all’epoca di Craxi quando da via del Corso arrivavano direttamente ai fax delle redazioni le veline con ciò che doveva essere comunicato dai tg. Non denunciare l’ostruzionismo che viene fatto per impedire la nascita di una legge che tutelerebbe i cittadini rende l’Italia sempre meno democratica. Erano 500 mila le firme raccolte dalla petizione da Avaaz.org indetta per fermare gli acquisti dei difettosi F35.

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione

Lascia un commento