Ex parà morto: l’Asl deve risarcire

      Nessun commento su Ex parà morto: l’Asl deve risarcire
APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Montecatini 24 dicembre 2016 – L’Azienda Usl Toscana Centro deve risarcire con una cifra a cinque zeri il padre del giovane ex-paracadutista della Brigata Folgore deceduto il 3 giugno 2009.

E’ questa l’ultima sentenza emessa dal Tribunale Civile di Firenze. Si tratta della terza decisione presa dalla magistratura toscana – le due precedenti erano arrivate dal tribunale penale fiorentino – nella lunga vicenda che ha riguardato la triste storia di Claudio Ciampalini, originario di Castelfiorentino e residente in Valdinievole – nell’area del Montalbano, dove aveva avviato un’attività in proprio – scomparso all’età di appena 31 anni e 10 mesi, dopo vari accessi al pronto soccorso all’ospedale di Empoli e il ricovero avvenuto il 29 aprile 2009.

Nel marzo 2009 il giovane iniziò ad accusare i primi sintomi di una forma di febbre e di tosse, unite a un persistente dolore toracico mai regredito,

Leggi tutto, clicca QUI

 

Condivisione

Lascia un commento