Estorsione con metodo mafioso”, assolto Luogotenente carabinieri

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Quattro anni fa era stato arrestato con l’accusa di essere membro dell’organico del clan Montescuro di Napoli e di aver concorso, con altre quattro persone,a una estorsione ai danni di due imprenditori. Ora Nicola Cioffi, Luogotenente dei carabinieri , all’epoca in servizio presso la Procura, ed oggi in congedo,  è stato assolto per on aver commesso il fatto.

Nel 2012 gli agenti della Dia di Napoli lo prelevarono dalla sua abitazione a Santa Maria a Vico e lo condussero in carcere con pesanti accuse.Ne iniziò una trafila buroratica che gli fece riacquistare la libertà nell’istanza di riesame.  Oggi la Cassazione gli ha definitivamente dato ragione, confermando la sua estraneità  dai fatti, ponendo finalmente fine ad una vicenda paradossale che il militare porterà con se per il resto della vita.

Accusato di essere un mafioso, rinviato a giudizio per estorsione aggravata e infine assolto. Il carabiniere scelse il rito abbreviato e la difesa degli avvocati Dario Vannetiello e Maria Rosaria Ruggiero è riuscita a dimostrare la sua estraneità ai fattiIl  gup del Tribunale di Napoli Lucarelli, lo ha assolto, malgrado la richiesta della Procura di condannarlo a 6 anni e 6 mesi.

 

Condivisione

Lascia un commento