Equo indennizzo ai Vigili Urbani

      Nessun commento su Equo indennizzo ai Vigili Urbani
APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Da oggi anche i vigili urbani, come tutti gli altri lavoratori del comparto sicurezza, difesa, vigili del fuoco e soccorso pubblico, avranno diritto all’equo indennizzo. Ossia al trattamento economico riconosciuto a coloro che subiscano una menomazione dell’integrità fisica per causa di servizio. E sempre da oggi ai dipendenti della polizia locale sarà riconosciuto anche il rimborso delle spese di degenza per causa di servizio.

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 93 di ieri, entrano in vigore le novità della legge di conversione (legge 18 aprile 2017 n. 48) del decreto sulla sicurezza urbana (n. 14/2017).
Per i vigili urbani, che da anni sull’equo indennizzo reclamavano parità di trattamento con gli altri operatori del comparto sicurezza, il 22 aprile 2017 sarà una data da ricordare.

Anche se una piena equiparazione non può dirsi del tutto realizzata visto che il diritto alla pensione privilegiata (ossia a lasciare il lavoro anzitempo in seguito a infortuni o menomazioni per causa di servizio) resterà prerogativa solo delle forze dell’ordine. I maggiori costi sui bilanci locali derivanti dall’estensione dell’equo indennizzo saranno coperti con un fondo di 2,5 milioni l’anno.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento