Due attentati in pochi giorni ai nostri militari in Afghanistan Nessun ferito

Due attentati contro i militari italiani presenti in Afghanistan, il primo lo scorso mercoledì, il secondo oggi, entrambi a lieto fine per i nostri soldati



Fonti della Difesa hanno riferito che un blindato italiano Lince è stato colpito dall’esplosione di un razzo poco lontano da Herat, nell’Ovest dell’Afghanistan,mentre i nostri militari stavano svolgendo un’attività addestrativa.

“I nostri militari stanno bene e sono in sicurezza”, hanno dichiarato le fonti.

Il razzo non ha colpito direttamente il mezzo ma è esploso nelle vicinanze. I lievi danni sono stati provocati dalle schegge del razzo Rpg. L’attacco è avvenuto durante le normali attività di advising ed assistance svolta dai nostri soldati nella zona di Herat in concomitanza con le forze di sicurezza afghane.

Dopo le previste operazioni di messa in sicurezza , i militari sono rientrati in base senza alcuna conseguenza.

Il comandante del 207 corpo militare Zafar,Noorullah Qadri, ha invece dichiarato a testate giornalistiche straniere che lo scorso mercoledì le forze di sicurezza delle frontiere afghane hanno sventato un attacco terroristico contro consiglieri militari italiani  in una base paramilitare situata nella provincia occidentale di Herat.



Due aggressori talebani si erano infiltrati nelle forze di sicurezza del confine allo scopo di  uccidere gli italiani. “I cittadini italiani sono rimasti illesi: un aggressore è stato ucciso immediatamente e l’altro è stato arrestato“, ha detto Qadri.

Le forze italiane fanno parte della missione di supporto Resolute, guidata dalla NATO, incentrata sulla formazione, la consulenza e l’assistenza alle forze afghane in quattro province occidentali. L’Italia ha 895 soldati in supporto alle forze afghane. La notizia è stata confermata anche dal prestigioso sito d’informazione uk.reuters.com



loading…


loading…


Condivisione
Gennaio 2, 2019

Tag:, ,

Lascia un commento