sparirono 2 etti di cocaina, Poliziotto condannato a 4 anni

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

La lettura della sentenza, poi la disperazione di Vito Trupia, poliziotto che – secondo la prima sezione penale del tribunale di Brescia, presidente Roberto Spanò – è stato giudicato responsabile di peculato per la sparizione di droga – circa due etti di cocaina – dal commissariato del Carmine. I fatti risalgono al periodo compreso tra il 2011 e il 2014.

di Mario Pari

LA SENTENZA è stata letta ieri e ovviamente non rappresenta l’epilogo giudiziario per Vito Trupia, difeso dagli avvocati Alberto Scapaticci e Alessandro Bertoli. Il poliziotto si è sempre proclamato innocente e da quanto si è potuto apprendere è certo che presenterà ricorso in appello.

L’accusa, rappresentata dal pm Isabella Samek Lodovici, aveva chiesto una condanna a cinque anni di carcere.

Trupia, 38 anni, durante l’interrogatorio ha ribadito di non aver «mai sniffato cocaina e tanto meno di aver preso la droga che manca dall’ufficio corpi di reato».

La difesa ha sostenuto che non ci sono prove che il poliziotto abbia sottratto la droga. Ad accusarlo di far uso di cocaina è stata un’amica.

Leggi l’articolo completo QUI 

Condivisione

Lascia un commento