Dopo il maxi blitz arrivano i parenti che sputano e insultano i militari

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Dopo gli arresti in un maxi blitz, i parenti degli arrestati ganno pensato bene di esternare il loro disappunto davanti  alla sede del comando provinciale carabinieri in via Laviano. Si sono registrati momenti di forte tensione, durante l’uscita dalla caserma degli arrestati nel maxi blitz antidroga tra le province di Napoli e Caserta.

Molti familiari degli arrestati, provenienti dal Parco Verde di Caivano, hanno preso a calci e pugni il cancello d’ingresso del comando e sputato contro i carabinieri, giornalisti, fotografi e operatori video che stavano riprendendo l’accaduto, nel cortile della struttura.

Una donna e’ uscita ad eludere i controlli e si e’ diretta nel cortile inveendo contro i giornalisti

familiari degli arrestati, provenienti dal Parco Verde di Caivano, hanno preso a calci e pugni il cancello d’ingresso del comando e sputato contro i carabinieri, giornalisti, fotografi e operatori video che stavano riprendendo l’accaduto, nel cortile dell

FONTE

Condivisione

Lascia un commento