PRIMA DONNA DELL’A.M. QUALIFICATA “ISPETTORE RADIOMISURE” SU VELIVOLO MILITARE

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting
Il Capitano Roberta T. ha ultimato l’iter per l’acquisizione della qualifica di Ispettore Radiomisure sul velivolo P180 del 14° Stormo

01/07/2016  Il Capitano Roberta T. è la prima donna dell’Aeronautica Militare ad aver acquisito la qualifica di Ispettore Radiomisure sul velivolo Piaggio P.180 R.M. del 14° Stormo di Pratica di Mare (RM).

L’ufficiale, proveniente dai corsi regolari dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, ha raggiunto questo importante obiettivo dopo aver svolto tutta la prevista attività di volo e aver conseguentemente concluso l’iter addestrativo sul velivolo militare.

L’attività “Radiomisure” nasce nel 1952 per soddisfare precise necessità nazionali connesse con il rapido e costante sviluppo tecnico del traffico aereo allo scopo di disporre di un’efficiente rete di radioassistenze a terra in grado di fornire agli aeromobili civili e militari tutti i possibili aiuti alla navigazione. Rientrano nell’attività radiomisure numerosi controlli complessi che vanno dalla taratura preliminare degli impianti di nuova installazione alle ispezioni periodiche delle stesse stazioni.

Agli equipaggi è affidato il compito di accertare attraverso verifiche frequenti e minuziose il funzionamento, l’affidabilità e limiti di impiego di tutti i tipi di radioassistenze dislocate sul territorio nazionale.

Il 14° Stormo di Pratica di Mare (Roma) utilizza per l’attività radiomisure il biturbina P.180, versione “Radio Misure”, con il quale opera in campo nazionale, estero ed OFCN (operazioni fuori dai confini nazionali), anche in supporto alle strutture dell’aviazione civile.

Il 14° Stormo che ha sede sull’aeroporto militare di Pratica di Mare (RM), dipende dal Comando delle Forze di Supporto e Speciali di Roma. Attualmente conduce missioni di supporto nel settore del rifornimento in volo con i velivoli KC767A ed addestramento avanzato plurimotori e radiomisure con i velivoli P180 Avanti, secondo le pianificazioni e alle direttive ricevute dal Comando Squadra Aerea.

FONTE

Condivisione

Lascia un commento