Tutti gli articoli

Difesa Servizi, da caserme a hotel di lusso

A inizio marzo si sono riuniti nella sede della Borsa di Milano tre ministri – Roberta Pinotti per la Difesa, Graziano Delrio per le Infrastrutture e i Trasporti e Dario Franceschini per i Beni e le Attività Culturali – il sindaco di Venezia, il direttore dell’agenzia del demanio e all’ad di Difesa Servizi spa. Insieme hanno dato il via libera al “Progetto Venezia” finalizzato alla valorizzazione della caserma Miraglia sull’isola delle Vignole nella laguna veneziana.

-«Un investimento e una risorsa per il Paese fatta con le Forze armate per le Forze armate», ha commentato Fausto Recchia, ad di Difesa Servizi: si riducono le spese pubbliche e si valorizzano gli immobili che tornano ad essere a disposizione della collettività. Per dare concretezza al progetto, Difesa Servizi spa, la società in-house del Ministero della Difesa, entro il prossimo mese di giugno avvierà una procedura ad evidenza pubblica per la concessione della struttura ai privati fino a 50 anni. Si ipotizza di realizzare un polo ricettivo di lusso che sappia sfruttare l’affaccio sull’acqua per attrarre yacht e barche a vela (vedi scheda).

Il Progetto Venezia si inserisce in un più ampio processo di razionalizzazione, riqualificazione e riuso del patrimonio immobiliare militare che il ministero della Difesa, di comune accordo con l’Agenzia del Demanio, ha avviato da tempo e che ha già reso disponibili circa 730 infrastrutture su tutto il territorio nazionale.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento