Denunciò un superiore per molestie. Carabiniera inquisita per aver criticato l’Arma in un’intervista

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

NSM è anche su TELEGRAM . Per saperne di più,  clicca QUI

Angela Aparecida Rizzo, di origini brasiliane ed in servizio alla 2ª Sezione del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Firenze, aveva denunciato per ripetute molestie, anche sessuali, un suo superiore, un maresciallo poi condannato per il reato militare di “Minaccia ad inferiore aggravata e continuata” (il giudizio è attualmente pendente in Cassazione).

Ora, per aver rilasciato una intervista tivù sulla brutta vicenda, la donna rischia una sanzione disciplinare che potrebbe avere una rilevanza negativa nel prosieguo della sua carriera. “L’atto è del 24 marzo, ma va detto che si tratta, al momento, – ha spiegato a tiscali.it Giorgio Carta, l’avvocato della Rizzo – di un avvio del procedimento disciplinare nell’ambito del quale la ragazza, con la mia assistenza, potrà fornire le proprie argomentazioni difensive.

Avrà la durata di 90 giorni e culminerà in una decisione finale che potrebbe anche essere di archiviazione: mi auguro che questo sia l’esito della vicenda perché ha già patito troppo per dover anche subire il trauma di una sanzione”. Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento