Delirio razzista su Fb, aperta un’inchiesta: sospettato un poliziotto

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Due post di Facebook violenti e razzisti. Contro Chinyery, vedova di Emmanuel, il ragazzo nigeriano ucciso a Fermo nei giorni scorsi, frasi sessiste e addirittura auspici macabri per la presidente della Camera Laura Boldrini. Frasi che scatenano un dibattito in cui ci sono persino donne che prendono le difese dell’autore dei post.

E quel che rende la vicenda veramente grave è che potrebbe trattarsi di un poliziotto ad aver scritto quelle offese. Almeno è quello che sta cercando di capire la Procura della Repubblica di Prato, che ieri ha avviato un’indagine dopo una denuncia partita dalla Questura, che sospetta quelle parole possano essere di un suo agente.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento