Tutti gli articoli

Dalla Prima Guerra Mondiale alla razione K. Come è cambiato il “rancio” dei soldati

L’evoluzione dell’alimentazione dei soldati: dalla prima Guerra Mondiale alla razione K”. Questo il tema del convegno dell’Esercito andato in scena questa mattina a Palazzo Cusani. L’incontro, promosso dallo Stato Maggiore dell’Esercito con l’obiettivo di evidenziare l’importanza di un’alimentazione sana ed equilibrata, raccontata attraverso l’evoluzione della “dieta” dei soldati, dalla I Guerra Mondiale ai giorni nostri.

Il convegno, introdotto con un intervento di Stefano Marroni, vicedirettore del Tg2-Rai e responsabile della rubrica del Tg2 “Medicina33”, ha avuto come relatori, il Professore Antonino De Lorenzo, ordinario di alimentazione e nutrizione umana dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, il Brigadier Generale Stefano Rega, Direttore di Amministrazione dell’Esercito e il Colonnello Cristiano Maria Dechigi, Capo Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito.

Leggil’articolo completo QUI

Condivisione

Lascia un commento