Tutti gli articoli

Dal ministro Pinotti l’aquila turrita a dieci piloti: la metà sono stranieri

LECCE – C’era anche il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, alla cerimonia che sancisce per tradizione la conclusione del corso di pilota militare presso la base di Galatina, dove ha sede il 61esimo Stormo.

Ma, per la prima volta, l’aquila turrita è stata appuntata sul petto di dieci allievi provenienti da quattro diverse nazioni: Italia (5), Kuwait (1), Olanda (2) e Singapore (2). Oltre all’esponente del governo c’era anche il capo di stato maggiore della Difesa, il generale Claudio Graziano, e quello dell’aeronautica, il generale di squadra Enzo Vecciarelli. Presenti anche autorità militari dei paesi di origine dei piloti.

 

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento