CYBER WARFARE E CYBER SECURITY CORSO FORMATIVO

La cyber war rappresenta la quinta dimensione della conflittualità. Dopo terra,
mare, aria e spazio extra-atmosferico, si afferma come il quinto tipo di guerra e forse il più pericoloso.In parte già sperimentata con successo con mastodontici attacchi contro intere nazioni quali Estonia (2007) e Iran (2010) ha costretto la stessa NATO ad adottare numerose misure di sicurezza e a formare personale qualificato . 




La Italian Diplomatic Academy sita in via Leoncino, 5 a  Verona ha organizzato un Corso, sviluppato attraverso un approccio interdisciplinare, volto a fornire una visione molto articolata ed innovativa delle problematiche Cyber Security, come fortemente auspicato dall’Unione europea per uno sviluppo e un utilizzo sicuro del cyberspazio.

Il Corso è diretto a:
• Funzionari dello Stato (Forze Armate; Forze di Polizia; Presidenza del Consiglio e Ministeri; Parlamento);
• Operatori del mondo dell’impresa, con particolare riferimento alle infrastrutture critiche (telecomunicazioni, energia, trasporti, reti finanziarie, ecc.) e ai settori difesa e aerospaziale;
• Studiosi e analisti di intelligence;
• Operatori dei mass media;
• Operatori del settore privato della sicurezza;
• Ricercatori e studiosi del mondo universitario e della ricerca scientifica;
• Tutti coloro che, dotati di forte spinta motivazionale, desiderino acquisire un’adeguata conoscenza nelle materie oggetto di trattazione.

Gli insegnamenti saranno impartiti tramite il modello di formazione Blended, ossia un percorso formativo che prevede l’utilizzo integrato di diversi formati e tipologie didattiche. L’utilizzo di più canali di comunicazione (aula e rete, ad esempio), sulla base di una precisa strategia di integrazione di formati didattici, permette di perseguire un aumento di qualità del processo formativo attivato. Il nostro progetto blended prevede la combinazione di: − lezioni o attività affidate ad un docente o a un tutor (in aula, in classe virtuale, in video, ecc.); − attività in autoapprendimento WBT (Web-Based Training); − manuali, testi, risorse libere, ecc.; − processi di apprendimento collaborativo nell’ambito di strumenti di comunicazione asincrona (forum, mailing list, news letter, etc.). La metodologia blended learning ha il pregio di valorizzare sia i punti di forza della formazione in presenza che le specificità della formazione a distanza, in particolare della formazione in rete. Tale scelta consente, inoltre, di intervenire con un metodo equilibrato su processi complessi di sviluppo e cambiamento organizzativo.

Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in
CYBER WARFARE E CYBER SECURITY
Italian Diplomatic Academy – Via Leoncino, 5 – Verona Tel: 0452069755

4. PROGRAMMA (*)
Il Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in “Cyber Warfare e Cyber Security” è articolato in 3 Moduli svolti in Piattaforma ed un quarto Modulo consistente in un Workshop che avrà luogo a Roma presso la Washington :

PRIMO MODULO: CARATTERISTICHE, SOGGETTI E AMBITI DELLA MINACCIA CYBER
▪ Cyberspazio e cyber warfare
▪ I soggetti
▪ Gli strumenti
▪ Stuxnet

SECONDO MODULO: CYBER SECURITY FRA CYBER WARFARE E CYBER TERRORISMO
▪ Cyber security e la difesa del cloud computing
▪ La cyber warfare fra nazioni
▪ Conflittualità e guerra nel cyberspazio
▪ Flame, Shamoon e le altre cyber weapons
▪ Cyber terrorismo

TERZO MODULO: L’AZIONE DI CONTRASTO NAZIONALE E SOVRANAZIONALE
▪ Cyber Armies
▪ Una nuova cultura di intelligence
▪ L’azione di contrasto sovranazionale
▪ Conclusioni

QUARTO MODULO: WORKSHOP CYBERSECURITY (Roma 15 febbraio 2019)
Moderatore: Renato CAPUTO
Ore 09,30: Francesco Maria TALÒ: “L’impegno del MAECI in materia di Cyber Diplomacy” (da confermare)
Ore 10,00: Camil DEMETRESCU: “CyberChallenge.IT: primo programma italiano di addestramento alla cybersecurity per giovani di talento”
Ore 10,30: Luigi MARTINO: “L’influenza del cyberspazio sulla stabilità, la pace e la sicurezza del sistema internazionale globale”
Ore 11,00 Francesco VESTITO: “Cyber Defence: l’importanza della Cooperazione Internazionale nella condivisione delle buone pratiche”
Ore 11,30 Question Time
NOTE:
(1) La Direzione del Corso si riserva la facoltà di apportare al programma le variazioni che si rendessero necessarie per ragioni didattiche e/o organizzative.

Per ulteriori informazioni, scarica l’informativa in formato .pdf, clicca QUI







loading…


Condivisione
Gennaio 9, 2019

Tag:,

Lascia un commento