Contributi volontari – Il quesito di un Militare : Quanti se ne possono versare?

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Resta aggiornato, iscriviti alle news in tempo reale. Per saperne di più clicca QUI

Buongiorno.

Sono un Sottufficiale Esercito Italiano nato il 03/10/1963 ed arruolatosi in data 02/09/1985. In base alla vigente normativa (Legge Dini + Maroni + Fornero)  non potendo maturare  un’anzianità contributiva complessiva di anni 42 (40,7 + 15 mesi finestra mobile) entro il 02/09/2018, ovviamente non posso produrre domanda pensione anzianità anticipata ma dovrò aspettare il compimento del 60°anno di età il 03/10/2023  quando verrò messo in quiescenza d’ufficio per limiti di età in base alla normativa vigente. Considerato che sino al 2023 potrebbe venire a qualcuno in mente di mettere mano alla normativa vigente,  esisterebbe per me la possibilita’ durante il corrente anno di versare  alla gestione separata INPS (ex INPDAP sino al 2013) i contributi mancanti in un’unica soluzione per raggiungere i 42 anni contributivi richiesti entro il 02/09/2018 rimanendo in servizio sino a quella data o in alternativa dimettendomi con effetto immediato se necessario? 

Preciso che ad oggi ho maturato 32 anni e 4 mesi contributivi effettivi  + 3 anni contributi figurativi per servizio prestato in reparti operativi + 1 anno contributivo oneroso in corso di riscatto a pagamento rata mensile stipendio da novembre 2017 a novembre 2018 perché sino al 03/10/2023 non potrei raggiungere il massimo previsto dalla Legge Dini di  5 anni contributi figurativi per i quali sono richiesti 25 anni di servizio in reparti operativi  (1 anno ogni cinque).

Pertanto, ad oggi ho maturato un totale di 35,4 anni contributivi.

So che il mio è un caso atipico regolato da  una particolare normativa che riconosce specificità alle FF.AA. e dell’Ordine ma vorrei avere se possibile una risposta chiarificatrice in merito. 

Ringraziando in anticipo,  invio Cordiali Saluti. Per leggere la risposta , clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento